ITALIANO

Nasce a Brescia nel 1955. Vive otto anni in Gran Bretagna - dove si laurea in Economia a Londra (1981) ed in Economia Agraria ad Oxford (1982) -, in Ecuador ed in Venezuela per sei anni ed in Algeria per due anni. Dal 1990 risiede a Roma dove si occupa di problemi di sviluppo agricolo presso la FAO dalla quale si pensiona nel 2015. Ha viaggiato in più di sessanta paesi.

Inizia a fotografare nel 1995 campo nel quale rimane autodidatta. I suoi principali lavori includono: «Traits d'union», un progetto di fotografia di strada in Tunisia; «Vittime di un conflitto dimenticato», un reportage in Azerbaijan ed in Armenia sui rifugiati dalla zona di conflitto del Nagorno-Karabakh; «Atrapados. Violenza in famiglia e comportamento deviante dei giovani di Lima»; «Wrestlers and wrestling» [Lottatori e lotta] una visione personale del mondo della lotta olimpica realizzato in vari paesi (2006-2008) e “La bellezza della memoria” un progetto dedicato agli aspetti artistici del rapporto dei vivi con i loro morti nei cimiteri dell’Honduras e di Lima.

Ha ricevuto premi internazionali, pubblicato vari libri (vedere la sezione “Books” nel suo sito personale” ed ha esposto in China, Colombia, Italia, Svizzera e Tunisia. Il libro “Atrapados” fa parte della collezione ufficiale della Royal Photographic Society (RPS) tenuta nel National Media Museum di Bradford (UK). Le mostre «Atrapados» che «Wrestlers and wrestling» sono state inserite dal Ministero degli Esteri Italiano nel programma ufficiale dell’ «Anno dell’Italia in America Latina» (2015).

È «Fellow» della Royal Photographic Society (FRPS) del Regno Unito e membro delle giurie per le Distinctions della RPS, categorie «Contemporary and conceptual» e «Multimedia». È Presidente del Capitolo Italiano della Royal Photographic Society (CIRPS - www.rps-italy.org). Organizza Distinctions Advisory Days in Italia dove è lettore di portfolios.

© Olivio Argenti FRPS | 2016