Nasce a Brescia nel 1955. Vive otto anni in Gran Bretagna - dove si laurea in Economia a Londra specializzandosi in Economia Agraria ad Oxford. Vive poi in Ecuador ed in Venezuela per sei anni ed in Algeria per due anni. Dal 1990 risiede a Roma dove si occupa di problemi di sviluppo agricolo e viaggia in più di cinquanta paesi.

   Inizia a fotografare nel 1995. I suoi principali lavori includono: «Traits d'union», un racconto di fotografia di strada in Tunisia; «Vittime di un conflitto dimenticato», un reportage in Azerbaijan ed in Armenia sui rifugiati dalla zona di conflitto del Nagorno-Karabakh; «Atrapados. Violenza in famiglia e comportamento deviante dei giovani di Lima» che include immagini fotografiche e testimonianze scritte da ragazzi e ragazze conosciuti in bande, istituti di riabilitazione per drogati e carceri; ed un progetto «Wrestlers and wrestling» [Lottatori e lotta] in vari paesi, presentato in anteprima a Pechino durante i Giochi Olimpici del 2008.

   Ha pubblicato vari libri (http://olivioargenti.it/index.php/books). Le sue opere sono state esposte in China, Colombia, Germania, Italia, Perù, Regno Unito, Svizzera e Tunisia. 

   Con il lavoro «Wrestlers and wrestling» ha ottenuto la Associateship Distinction della Royal Photographic Society (ARPS - Contemporary) mentre con «Atrapados» ha ottenuto la Fellowship Distinction (FRPS - Contemporary). Il libro e video «Atrapados» sono nella collezione della RPS presso il Victoria & Albert Museum di Londra.

   È «Fellow» della Royal Photographic Society (FRPS) del Regno Unito e coordina il  «Capitolo Italiano  della Royal Photographic Society (CIRPS)» (https://www.facebook.com/groups/RPS.Italy/). Organizza Distinctions Advisory Days in Italia dove è lettore di portfolios

© Olivio Argenti FRPS | 2017